Dove usare l’impregnante per legno

​Quando utilizzare l’impregnante per legno

Tutti noi abbiamo di sicuro dei mobili in legno, o delle strutture lignee in giardino, per abbellire il nostro spazio esterno.

Tuttavia bisogna sapere che il legno va curato periodicamente, perché rimanga bello e inalterato nel tempo.

Per fare ciò dobbiamo usare l’impregnante per legno almeno una volta l’anno o comunque quando la superficie del legno risulta sporca o scolorita.

​Miglior impregnante per legno esterno

Molte sono le parti in legno della nostra abitazione che si trovano all’esterno; basti pensare a persiane, pergole, staccionate, casette da giardino per citarne qualcuna.

Queste parti devono essere resistenti alle intemperie come pioggia, neve, grandine, ma anche resistere bene ai raggi solari e al calore.

Come mantenerle al meglio? Sicuramente tramite il miglior impregnante per legno esterno, capace di penetrare in profondità nel legno, proteggendolo e valorizzando al meglio.

Infatti la vernice crea quella pellicola sugli oggetti in legno, che a lungo andare si sfoglia con un effetto antiestetico, che grazie all’impregnante non si creerà più.
Per il legno da trattare o rimettere a nuovo si può quindi usare l’impregnante per legno.

​Impregnante per legno interno

Anche degli arredi e complementi di arredo in legno negli interni della nostra casa dovremo avere massima cura.

Per mantenere sempre bello e resistente nel tempo il legno dobbiamo quindi usare l’impregnante per legno interno.

​Impregnante per legno colori

Di certo dovremo scegliere un impregnate nel colore del legno da trattare o almeno molto simile, in modo da renderlo più naturale possibile dopo il trattamento.

Gli Impregnanti non coprono le venature del legno ma anzi le fanno risaltare. Sono la soluzione ideale per potere mantenere l’aspetto originario del legno e del suo colore.

I colori dell’impregnante per legno possono essere chiari o scuri; quelli scuri filtrano di più i raggi solari, esaltando la bellezza del legno.

Ci sono colori del legno che ne valorizzano le venature e sono ad esempio noce, ciliegio, mogano e così via.

Poi ci sono i toni di tendenza che sono più moderni con colori che tendono al grigio, al bianco e all’argento.
Esistono anche gli impregnanti incolore, o trasparenti, che non vanno a modificare il colore del legno da trattare.

​Impregnante per legno spray

Per applicare in modo più facile l’impregnante possiamo acquistare l’impregnante per legno spray, adatto per superfici verticali.

Prima di applicarlo bisogna sempre pulire bene il legno e eventualmente carteggiarlo in modo che la superficie sia liscia e capace di accogliere al meglio il prodotto. Negli altri casi si utilizza un pennello.

Impregnante legno ad acqua

Ci sono due tipi fondamentali di impregnanti, l’impregnante legno ad acqua e l’impregnante a solvente.

Si può usare usare l’impregnante per legno ad acqua sia per gli esterni che gli interni dato che è inodore. Gli attrezzi che sono utilizzati si possono pulire con acqua.

L’impregnante ad acqua rispetta maggiormente l’ambiente perché non ha sostanze nocive.

Quello a solvente invece rende il legno maggiormente resistente a funghi e intemperie, ma non si può usare all’interno per via del loro odore e delle sostanze volatili nocive che contengono.

​Prezzo dell’impregnante per legno

Il prezzo dell’impregnante per legno cambia a seconda del tipo di dimensioni del contenitore dell’impregnante.

Dipende dalla quantità di legno che dobbiamo trattare, a seconda della quale capiremo la quantità di impregnante da usare per il legno.

Inoltre dobbiamo anche decidere la tipologia di impregnante da usare, e se si tratta di prodotti professionali o meno.

Lascia un commento