Dentisti Specializzati in piccoli pazienti

Il dentista pediatrico e l’odontoiatria infantile

Quando si tratta di portare i bambini dai dentisti nascono sempre numerosi conflitti, nonché delle vere e proprie guerre. Nonostante lo sviluppo del settore, ancor oggi i bambini sono realmente terrorizzati dall’idea di visitare un dentista. Ciò che ne deriva sono numerosi problemi per i genitori, nonché per il bambino stesso. Quest’ultimo, difatti, rischia numerosi problemi alla salute dei denti qualora non visitasse un dentista. Problemi che potrebbero persino portare alla perdita prematura dei denti. Per questo portare i bambini dal dentista è più che necessario: è davvero fondamentale.

Ve ne sono di specializzati in tantissime parti d’Italia, come ad esempio il perfetto dentista per bambini a Rimini dott. Mazzoni, che sa come prendersi cura della bocca del piccolo paziente.
Come convincerli ad andare dal dentista per evitare i problemi dentali che si potrebbero sviluppare in seguito a una bassa cura dei propri denti? Innanzitutto è bene evitare, in modo totale e completo, l’utilizzo delle parole negative quali “dolore”, “male”, “iniezione” e così via. Il bambino deve percepire che si tratterà di un intervento divertente e indolore. Molto meglio usare delle parole con un’accezione positiva, come “salute”, “bellezza” e “pulizia”. Le parole, insomma, vanno scelte con un’estrema cura. Inoltre è bene evitare di fornire al piccolo più informazioni del dovuto. Il motivo è semplice: più informazioni vengono fornite e meno il bambino sente il bisogno di andare dal dentista per scoprirlo da sé. Inoltre non bisogna mentire dicendo che i denti non gli verranno toccati. Bisogna essere positivi, sì, ma senza esagerare con le affermazioni anche perché le bugie provocheranno un effetto contrario a quello sperato. Difatti, qualora il genitore avesse spiegato al bambino che il dentista non gli toccherà i denti quando, magari, bisogna eseguire un intervento mirato, il più piccolo non si fiderà più dei propri genitori e non andrà mai più dal dentista.
Perché il più piccolo voglia andare dall’odontoiatra, gli bisogna porgere l’intera questione come un gioco. Una volta dal dentista, poi, è meglio lasciare tutta la questione nelle mani dei professionisti affinché si prendano cura del piccolo paziente. Anche perché i professionisti del settore sono molto più preparati dei genitori nella gestione di questo tipo di casi. Inoltre aiuta tantissimo il gioco: giocare al dentista-paziente a casa è utile perché il bambino sia realmente spinto dalla curiosità di vedere un dentista “vero”.
Inoltre sono da evitare completamente alcuni comportamenti tipici dei genitori che vogliono portare i bambini dal dentista, tra cui la “corruzione” del più piccolo con dolcetti e caramelle. Questo poiché il bambino capirà che si potrebbe comportare male dal dentista per qualche strano motivo e quindi si rifiuterà di andare dall’odontoiatra. Inoltre è possibile che nel bambino si crei un conflitto interiore dovuto alla diversità degli insegnamenti. I genitori, infatti, prometterà i dolci come premio, mentre il dentista insegnerà a non abusarne.
Al giorno d’oggi i dentisti utilizzano delle tecniche particolari studiate appositamente per i pazienti più piccoli. Viene sempre prestata una grande attenzione al rapporto con il bambino, che non deve sentirsi minacciato dalla figura dell’odontoiatra. Il rapporto tra il dentista e il bambino viene costruito su diverse fasi, in quanto i più piccoli hanno il bisogno di avvicinarsi alla figura del dentista passo dopo passo (e mai subito).
La prima esperienza dal dentista, difatti, è particolare in quanto incoraggerà il bambino a visitare lo studio odontoiatrico in futuro. D’altro canto, un’esperienza negativa potrebbe comportare il completo e totale rifiuto del bambino nel visitare lo studio odontoiatrico in futuro.
I più bravi dentisti per bambini riescono a far vivere l’intera esperienza ai più piccoli come se fosse soltanto un gioco. Gli ambienti creati dai dentisti per i bambini non fanno altro che sviluppare ulteriormente quest’impressione, facendo sì che il bambino sia sempre più attratto dall’odontoiatra.
Tra le tecniche utilizzate spicca quella di sedazione cosciente. Quest’ultima si basa sull’utilizzo di un gas sedativo che permette al dentista di eseguire anche degli interventi dolorosi senza che il paziente si accorga di nulla. Grazie a questa tecnica la terapia diventa molto tranquilla e del tutto indolore. Il piccolo, quindi, vivrà un’esperienza completamente indolore e vorrà tornare dal dentista nuovamente qualora questo fosse necessario. La terapia indolore è fondamentale affinché il bambino svolga un’esperienza positiva.
Inoltre in alcuni casi è bene che i genitori non entrino nella sala, anche se potrebbero dare conforto al più piccolo. Questo poiché i genitori potrebbero trasmettere l’ansia al più piccolo e persino intromettersi nel rapporto tra l’odontoiatra e il paziente. Il dentista, quindi, non avrà le mani libere per poter dirigere il gioco meglio. Inoltre è provato che in presenza dei genitori i bambini si sentono autorizzati a fare i capricci vanificando tutto il rapporto professionale costruito fino a quel punto. È importante scegliere un dentista che dia fiducia ai genitori, i quali dovranno aspettare fuori dalla sala.

Lascia un commento