Città italiane piccole, belle e da visitare

Il nostro Paese riesce ad offrire ai suoi tanti visitatori bellissime città d’arte, storia e cultura. Molti prediligono le classiche Venezia, Firenze e Roma, perchè più conosciute, facilmente raggiungibili e dove è possibile soggiornare nei pressi di luoghi che hanno fatto la storia, come in qualche hotel vicino a piazza Navona nella Capitale, come l’hotel Teatro Pace ad esempio, oppure ancora presso piazza della Signoria a Firenze.

Tuttavia, la bellezza dell’Italia sono anche altre città più piccole, curate e altrettanto interessanti ed affascinanti da visitare. Località che attirano per la loro storia antica, per gli scorci ed i borghi che riescono ad offrire, per le loro eccellenze enogastronomiche. Piccoli gioielli incastonati lungo tutta la penisola e che la completano e la rendono ancora più variegata ed attraente agli occhi dei suoi visitatori. Scopriamo qualcuno di questi bellissimi gioielli.

Siena, architettura e gastronomia d’eccellenza

Non a caso dichiarata patrimonio dell’umanità dell’Unesco, questa località è celebre non solo per il suo Palio, ma anche per il borgo ed i suoi vicoli caratteristici di eccezionale bellezza. Da non perdere è anche il duomo cittadino, di epoca medievale, in stile Romanico e Gotico italiano. Al suo interno, di mirabile fattura, è il pavimento, che presenta un’opera anche di Pinturicchio. A tutto ciò si abbina anche un’enogastronomia celebre in tutto il mondo, da assaporare appena possibile.

Ferrara, storia e fascino medievale

Cittadina affascinante e ricca di monumenti ed edifici di assoluta bellezza architettonica. La celebre famiglia d’Este, che ha dominato in questi luoghi per diversi secoli, ha lasciato un patrimonio di inestimabile valore. Il castello Estense ne rappresenta un gioiello esemplare. Da non perdere tuttavia anche il Palazzo dei Diamanti, di età rinascimentale, la cui struttura è assai particolare e divenuta anche simbolo dell’arte italiana di quell’epoca.

Lecce, la bellezza del barocco

Cittadina pugliese, ricca di opere architettoniche e la cui storia artistica si svolge lungo millenni, a partire dall’epoca romana per arrivare fino al XVIII° secolo. Questa località è celebre per mostrare uno stile particolare del Barocco, quello Leccese. Una varietà davvero unica e spettacolare, che si evidenzia in diversi luoghi ed edifici, ma in maniera particolare nella basilica di Santa Croce, risalente alla metà del XVI° secolo, la cui facciata e gli interni sono davvero magnifici.

Assisi, spiritualità e natura

Cittadina celebre per aver dato i natali a S.Francesco e in cui dappertutto si sente un forte senso di spiritualità. Tuttavia, a parte i magnifici scorci ed i bellissimi edifici religiosi, su cui spiccano la basilica francescana e quella di S.Maria degli Angeli, si può ammirare la natura in tutto il suo fascino. Infatti, questa località è immersa nel paesaggio umbro, fatto di dolci colline e splendide aree verdi. A livello architettonico, da non perdere, tuttavia, anche il Tempio di Minerva e la piazza del Comune.

Lascia un commento