Le dashcam da installare sul parabrezza dell’ auto

Le avrete viste sicuramente montate sui parabrezza delle automobili. Si tratta di piccole telecamerine che riprendono la strada percorsa e permettono di aiutare gli automobilisti in caso di incidente. Si chiamano dashcam vedi per info qui: http://dashcam.altervista.org/ e sono molto utilizzate all’estero, specialmente in Russia. Qui gli incidenti truffa sono parecchio frequenti, gli automobilisti hanno preso a tutelarsi installando proprio sul parabrezza delle telecamere che dimostrano la loro innocenza in caso di un sinistro. Il successo è stato clamoroso . Basta aprire YouTube per vedere una serie di video realizzati  proprio con queste telecamere, incidenti spettacolari, salvataggi all’ultimo momento di pedoni, carambole di tir.

Insomma le dash CAM sono uno degli accessori che piú amano gli automobilisti e possono essere utilizzate anche in Italia. Non c’è infatti una norma che ne vieta l’uso. Possono essere d’aiuto come detto in caso di incidente perché registrano la strada percorsa in loop automatico, cancellando le vecchie riprese.

Molto utili anche in caso di autovelox. Per dimostrare che la macchinetta per le multe è nascosta e portarla come prova si usa il video o l’immagine del punto esatto. L’aspetto ludico non è da sottovalutare perché le dash CAM realizzano degli splendidi video panoramici delle zone che si stanno percorrendo in auto. Da condividere con gli amici o da pubblicare su vari social, oppure solamente da rivedere in casa.

Non pochi le utilizzano anche come sistema di antifurto o di allarme. Specialmente quando le macchine vengono parcheggiate. Queste piccole telecamerine spia infatti continuano a registrare immagini e video anche quando la macchina è in sosta. L’alimentazione viene presa sall’ accendisigari.

Possiamo quindi avere il video se qualcuno ci tampona al parcheggio e scappa. In questo modo abbiamo la targa della persona che ha commesso d’incidente. I modelli più sofisticati ad esempio quelli della blackvue e Garmin hanno anche dei sensori di movimento o il Gsensor . Quando qualcuno si appoggia all’auto o comunque quando effettuiamo una brusca  frenata durante la percorrenza della strada vengono salvate immagini e video da accidentali cancellazioni. Abbiamo quindi sempre a disposizione una prova testimoniale di quello che sta succedendo. Possiedono pure il Wi-Fi per la connessione con  lo smartphone. I video sono subito a disposizione per la visione.

Si montano sul parabrezza attraverso una ventola con supporto, ma in molti casi vengono vendute a coppia (2 CH). In questo caso ci sarà una telecamera anteriore ed una posteriore, molto utile in fase di parcheggio di mezzi pesanti come bus e camion.

E’ possibile riprodurre i file video (in formato AVI o MP4) su qualsiasi computer, inclusi Windows e OSX, purché siano installati i codec video corretti. Puoi semplicemente copiare i file video dalla scheda SD sul tuo computer e riprodurli come qualsiasi altro file video. Alcune fotocamere dispongono anche di un software speciale che consente di gestire le impostazioni della fotocamera e riprodurre i video con le mappe GPS aggiuntive e i dati del sensore g (se supportato). Questo software potrebbe non essere compatibile con tutte le piattaforme, quindi controllate prima di acquistare.

Lascia un commento