Studio medico legale

Cosa si intende per medicina legale e qual’è l’attività di uno Studio medico legale?

La medicina legale è una specifica specializzazione della medicina che si occupa degli stretti legami o rapporti tra medicina e legge.
La figura del medico legale ha subito nel tempo una evoluzione, attualmente sono diversi gli ambiti in cui trova applicazione la sua attività.

Principalmente possiamo distinguere alcune materie in cui diventa imprescindibile il suo intervento:

1 – Invalidità: invalidità civile, handicap legge 104, infortunio INAIL, invalidità INPS

2 – Colpa medica comunemente denominata malasanità per ottenere il risarcimento danni malasanità – questa materia molto vasta comprende ogni forma di responsabilità medica.
Nel nostro paese il termine malasanità è usato per indicare i seguenti fenomeni: errore medico (diagnosi errata); cattiva gestione della sanità pubblica (es. tempi lunghi nelle cure e nelle prenotazioni delle prestazioni); cure o pratiche superflue, inutile e dannose (interventi chirurgici non necessari, farmaci somministrati senza giustificazione); corruzione, speculazione e furti (es. macchinari acquistati e non usati, personale assente senza giustificazione).

3 – Determinazione del danno biologico imprescindibile per il calcolo del risarcimento nel settore assicurativo sia per incidenti stradali che di altra natura.

4 – Autopsia: attività eseguita per disposizione dell’autorità giudiziaria. Si tratta di un esame molto dettagliato e accurato svolto sulla salma e sugli organi della persona dopo la morte per stabilire modalità, causa e mezzi che l’hanno causata. Nell’autopsia giudiziaria bisogna anche stabilire l’ora della morte desumibile dai fattori cadaverici.

5 – Perizia medico legale: questo delicato documento ha un particolare rilievo perché permette di stabilire e valutare il danno alla persona derivato da infortunio stradale, infortunio sul lavoro e malasanità. Una attenta e precisa perizia medico legale eseguita dal medico legale specialista e che quindi opera nel campo della valutazione del danno alla persona, è il modo corretto per conoscere non solo l’entità del danno subito, ma rappresenta un indifferibile strumento di comparazione con la proposta risarcitoria che la controparte propone. 316 La perizia medico legale e la consulenza di parte o consulenza tecnica d’ufficio sono definibili come un motivato parere tecnico, espresso da medici iscritti in appositi albi, su incarico del magistrato in sede penale (perizia) o civile (consulenza tecnica d’ufficio) concernente questioni che necessitano di competenza specialistica.

L’elaborato peritale (o la consulenza tecnica) deve rispondere ai due requisiti fondamentali del metodo medico legale: rigorismo obiettivo – l’elaborato peritale non ha altro scopo se non quello di far conoscere al giudice la verità su determinate questioni che richiedono una specifica competenza tecnica; dominante conoscenza del rapporto giuridico cui il fatto si riferisce – è per l’appunto l’esatta conoscenza di questo rapporto giuridico, relativo al problema tecnico in esame, che rende necessario l’intervento dello specialista e soprattutto dello specialista in medicina legale. La perizia quindi è una fonte un mezzo di prova che viene fornita al giudice per valutare dati la cui esistenza e significato altrimenti sfuggirebbero al suo giudizio.

Lascia un commento