Il mal di testa e sue caratteristiche

Tipologie di mal di testa

Si sa che il mal di testa è uno dei disturbi più diffusi del nostro tempo. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità almeno metà della popolazione ha vissuto, nell’ultimo anno, un episodio di mal di testa. Molto spesso si tende a ricorrere ai farmaci anche senza aver mai chiesto il consulto di un medico. È interessante sapere che esistono diverse cause di mal di testa e nausea e che anche se in percentuale bassa, quest’ultima può portare al vomito. Secondo una classificazione internazionale, esistono vari tipi di mal di testa che possiamo dividere in due importanti gruppi: la cefalea primaria e quella secondaria. Il primo tipo di cefalea non è legato ad altre malattie o a fattori specifici. Nel caso invece della cefalea secondaria, esistono cause scatenanti che originano, in genere, da altre patologie dell’organismo.

Caratteristiche e sintomi del mal di testa

Molto spesso e nelle sue forme più forti, il mal di testa provoca sintomi gastrointestinali estremamente fastidiosi. Una percentuale altissima di coloro che soffrono di cefalea infatti accusano disturbi come la nausea, seguita da vomito, il tutto accompagnato da dolore addominale. Questa sintomatologia è molto frequente nel caso dell’emicrania, che è un tipo di cefalea primaria. Tuttavia, gli stessi sintomi, anche se in forma più lieve, possono presentarsi anche nel caso della cefalea tensiva. Va notato che tra le cause di mal di testa e nausea, vi è di fatto una stimolazione che attiva il sistema nervoso vegetativo. Si sa infatti che il nostro cervello è strettamente collegato al nostro intestino e già gli antichi parlavano di vapori che salivano alla testa, provocando l’emicrania. Spesso infatti può essere d’aiuto assumere farmaci contro la nausea ed evitare quindi l’insorgenza di un attacco di mal di testa.

Le cause di mal di testa e nausea, possibili rimedi

Come già evidenziato esistono due grandi famiglie di mal di testa. Nel caso della cefalea primaria, pur non esistendo patologie sottostanti a provocarla, esistono però dei motivi scatenanti che hanno spesso a che vedere con il nostro stile di vita. Nelle donne per esempio, l’uso della pillola contraccettiva può essere una delle cause di mal di testa e nausea, così come il ciclo mestruale. Alcuni cibi sono noti per favorire l’insorgere della cefalea: formaggi stagionati, vino, birra e superalcolici, i pomodori, le fragole, la cioccolata e molti altri. Lo stress e le tensioni della vita quotidiana sono sicuramente uno dei fattori più significativi per la comparsa della cefalea. Anche l’uso eccessivo e prolungato nel tempo di farmaci può portare a scatenare attacchi anche in persone che non hanno mai sofferto di emicrania. Attualmente l’unico rimedio per il mal di testa è costituito dall’assunzione di analgesici Fans, in particolare l’ibuprofene. Tuttavia si è anche riscontrato che l’uso prolungato e sistematico di questi farmaci può favorire la cronicizzazione degli episodi e aumentarne frequenza e gravità.

Lascia un commento