Aprire una Società negli Stati Uniti. Cosa devi sapere

Aprire una società negli Stati Uniti è il sogno di moltissimi imprenditori italiani in cerca di nuove opportunità sui mercati esteri. Il mercato Usa è uno dei più appetibili visti gli oltre 300 milioni di abitanti, la loro inclinazione ai consumi e la predisposizione delle autorità locali ad incoraggiare il business e gli investimenti.
L’imprenditore intenzionato ad aprire una società in USA dovrà affrontare per prima cosa la scelta della forma societaria. Benché ve ne siano di diversi tipologie, le più appropriate ed appetibili sono generalmente le Corporation (C-Corp) e le Limited Liability Company (LLC).

Forme Societarie negli USA

La C-Corp può essere paragonata all’italica Spa (anche se poi le differenze sono molte e sostanziali) e per questa ragione è più idonea ad essere assunta a forma societaria da grandi aziende quotate in borsa o che nel breve termine, abbiano intenzione di quotarsi.
Le seconde, LLC, sono più adatte a piccole imprese e startup, per via di tutta una serie di fattori vantaggiosi, tra cui, la più importante, è la protezione del capitale privato. I soci di una LLC infatti, rispondono esclusivamente con il capitale investito nella società.
Scegliere una LLC significa anche pagare le tasse sui redditi solo negli Stati Uniti e non essere soggetti a doppia tassazione.
Questi primi elementi però, non devono subito indurre a scegliere l’una o l’altra soluzione. Ogni azienda ed ogni settore di mercato hanno le loro peculiarità e caratteristiche che rendono la scelta meno scontata di quanto si pensi.

Farsi aiutare nella scelta della giusta forma societaria

La scelta della forma societaria USA, è un passo fondamentale. Ne va del successo o del fallimento dell’investimento. Per questo esistono società specializzate nell’assistere le aziende italiane che vogliono investire sul mercato statunitense. Queste società, sono in grado di definire l’approccio al mercato stesso, il business plan e l’introduzione dei prodotti nella grande distribuzione americana.
Si tratta di partner in grado di dirvi qual è la strategia migliore per aggredire il mercato USA e anche per loro, il primo step consiste nell’analisi di tutti i fattori per definire la scelta della forma societaria. Queste aziende, saranno in grado di rispondere alla domanda del come aprire una società negli Stati Uniti e di seguire passo passo tutti gli step, dall’apertura alla vendita.

Lo Stato USA di Incorporamento

Altro fattore importante è la scelta dello Stato in cui aprire la società in USA. Si definisce Stato d’Incorporamento e deve essere scelto in base al tipo di business e alla logistica.
Esistono Stati che incoraggiano fortemente gli investimenti esteri e l’apertura di nuove società in America, attraverso una legislazione fiscale amichevole. Anche se in generale, tutti gli stati USA costituiscono un’ottima scelta per aprirvi nuove società e filiali, stati come il Delaware, il North Carolina e il Nevada, sono quelli più invitanti. Ma anche in questo caso, la scelta va fatta oculatamente, in base a molti fattori.
Ribadiamo quindi la necessità di affidarsi a partner specializzati per imbarcarsi nell’avventura a stelle e strisce, onde evitare di fare sbagli grossolani che possono minare il successo dell’impresa.

Le migliori imprese di Import Export Italia-USA

Imprese come Export America Group (exportamericagroup.com) ed Exportusa (exportusa.us) sono a nostro avviso le prime due scelte a livello di affidabilità e professionalità. Lo dimostrano i numerosi casi di aziende italiane che hanno aperto filiali e società negli Stati Uniti con successo, grazie all’aiuto di questi due colossi dell’import-export Italia-Usa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *